Finalisti

Best Project Prize, Cosimo Piccardi, 'Two black holes between our skins'

Runner-up Project Prize, Vilma Pimenhoff, 'Pink Parts'

Single work Prize, Monica Takvam, 'See you see me (Part3)'

I vincitori sono stati scelti dai chief-jurors Nicoletta Leonardi e Lucia Minunno durante l’inaugurazione il 13 maggio.

La mostra presso fsmgallery, via San Zanobi 19r, Firenze, rimane aperta fino al 6 giugno, aperta dal lunedì al sabato, ore 15-19, o per appuntamento.

Premio

Ringraziamo i giurati Irene Alison, Krzysztof Candrowicz, Louise Clements, Erik Kessels, Nicoletta Leonardi, Anna-Alix Koffi e Lucia Minunno, per la selezione puntuale e vivace, che mette in risalto diversi aspetti del tema. I più vivi ringraziamento a tutti gli artisti e fotografi che hanno scelto di partecipare e per aver condiviso le loro visioni!

Sottile e sensibile, la pelle è fisicamente e culturalmente il diaframma fra l’interno del corpo e il mondo esterno.

SKIN è la 5a edizione di Visible White Photo Prize 2016, una open call per opere fotografiche, 5.000 € di premi.

Tema

“Membrana tattile e visiva dell’intersoggettività, protezione sottile e sensibile, la pelle è fisicamente e culturalmente il diaframma fra l’interno del corpo e il mondo esterno.

Avere la pelle dura è un’espressione comune per significare una eccezionale capacità di proteggere se stessi, il proprio corpo-mondo interno, dalle pressioni del mondo esterno, che comunque filtrano attraverso la pelle. La pelle è la superficie attraverso cui passa la percezione psicofisica dell’altro. È il luogo del contatto fisico, della trasmissione del desiderio ma anche del contagio, ed è il luogo su cui si posa lo sguardo altrui. La pelle rivela il genere, la razza, il trauma, l’invecchiamento, la malattia, l’irritazione, l’eccitazione, l’emozione. L’esplorazione dell’epidermide da parte della fotografia è un modo per focalizzare, interrogare ed interpretare questo luogo di segni e rituali sociali, religiosi e psicologici.

Il tema può essere affrontato da prospettive diverse. Si può guardare alla pelle per riflettere su questioni di identità, genere, classe, etnia, razza, ecologia, politica e tecnologia affrontando argomenti come, ad esempio, il desiderio, il trauma, l’ego, l’invecchiamento, la tortura, la sottomissione, la multisensorialità, l’autolesionismo, i tatuaggi, le diverse configurazioni della sessualità, le nanotecnologie, le protesi, le malattie, la contaminazione e il contagio, le tensioni geopolitiche, l’economia, la sostenibilità, la cultura digitale (dalla connettività al gaming ai mobile media)” - Nicoletta Leonardi e Lucia Minunno.

About

Visible White è un premio fotografico, fondato nel 2012 da Celeste Network e Fondazione Studio Marangoni per sostenere fotografi e artisti italiani ed internazionali che si impegnano, in modo creativo, su temi che riguardano le questioni personali, sociali e politiche di oggi.

I curatori della giuria sono alla ricerca di foto che possono offrire:
  • Nuovi spunti di visione
  • Affinità ed interpretazione del tema scelto
  • Approcci contemporanei alla realizzazione delle immagini
  • Disciplina e stile personale
  • Forti sistemi di riferimento contenuti nelle immagini
  • Produzione di opere che sviluppano i confini dei media utilizzati

Edizioni passate

    2015 - 4a Edizione 'Familydom'
    2014 - 3a Edizione, 'You See Me'
    2013 - 2a Edizione, 'Lapsus'
    2012 - 1a Edizione, 'beyondmemory'

Giuria

Foto

Foto di Gianluca Leonardi e Margherita Villani

Clicca per Ingrandire
Clicca per Ingrandire
Clicca per Ingrandire
Clicca per Ingrandire
Clicca per Ingrandire
Clicca per Ingrandire
Clicca per Ingrandire
Clicca per Ingrandire
Clicca per Ingrandire
Clicca per Ingrandire
Clicca per Ingrandire
Clicca per Ingrandire
Clicca per Ingrandire
Clicca per Ingrandire
Clicca per Ingrandire
Clicca per Ingrandire
Clicca per Ingrandire
Clicca per Ingrandire
Clicca per Ingrandire
Clicca per Ingrandire
Clicca per Ingrandire
Clicca per Ingrandire
Clicca per Ingrandire
Clicca per Ingrandire

Bando


Il bando di SKIN, 5a edizione di Visible White Photo Prize 2016
Deadline per aderire è il 29 febbraio 2016 10 marzo 2016
Il bando è stato pubblicato il 2 novembre 2015.

Art. 1 – Tema
“Membrana tattile e visiva dell’intersoggettività, protezione sottile e sensibile, la pelle è fisicamente e culturalmente il diaframma fra l’interno del corpo e il mondo esterno.

Avere la pelle dura è un’espressione comune per significare una eccezionale capacità di proteggere se stessi, il proprio corpo-mondo interno, dalle pressioni del mondo esterno, che comunque filtrano attraverso la pelle. La pelle è la superficie attraverso cui passa la percezione psicofisica dell’altro. È il luogo del contatto fisico, della trasmissione del desiderio ma anche del contagio, ed è il luogo su cui si posa lo sguardo altrui. La pelle rivela il genere, la razza, il trauma, l’invecchiamento, la malattia, l’irritazione, l’eccitazione, l’emozione. L’esplorazione dell’epidermide da parte della fotografia è un modo per focalizzare, interrogare ed interpretare questo luogo di segni e rituali sociali, religiosi e psicologici.

Il tema può essere affrontato da prospettive diverse. Si può guardare alla pelle per riflettere su questioni di identità, genere, classe, etnia, razza, ecologia, politica e tecnologia affrontando argomenti come, ad esempio, il desiderio, il trauma, l’ego, l’invecchiamento, la tortura, la sottomissione, la multisensorialità, l’autolesionismo, i tatuaggi, le diverse configurazioni della sessualità, le nanotecnologie, le protesi, le malattie, la contaminazione e il contagio, le tensioni geopolitiche, l’economia, la sostenibilità, la cultura digitale (dalla connettività al gaming ai mobile media)”- Nicoletta Leonardi e Lucia Minunno.

Art. 2 – Opere singole e Progetti

Le opere e i progetti possono essere realizzati in fotografia digitale o fotografia analogica, oppure in computer grafica, software art, manipolazioni digitali, polaroid, foto da cellulare, fotocollage o con l'utillizzo di qualsiasi altro mezzo fotografico, da presentare per la mostra finale in formato bi-dimensionale. Le opere si devono considerare come fotografie artistiche che possono avere le seguenti forme: saggi fotografici, storie personali, racconti di finzione o realtà, documentari o fotogiornalismo. Non ci sono limiti di dimensione per le opere. Le immagini candidate devono essere inserite direttamente dall’account personale in Celeste Network in formato JPG o PNG (consigliamo almeno 2.500 pixels per il lato più lungo dell’immagine). Al momento dell’inserimento delle immagini è possibile autorizzarne o meno la visualizzazione online in alta risoluzione. E’ possibile inserire fino ad un massimo di 10 immagini per progetto. I progetti con meno di 10 immagini sono ammessi e saranno considerati per la selezione alla pari di altri progetti.

Art. 2 - Partecipazione

Skin è una open call internazionale, aperto a fotografi, artisti e creativi italiani e stranieri senza limiti di età o di esperienza. E’ possibile partecipare sia come singolo che come gruppo o collettivo. Le immagini fotografiche candidate devono essere state scattate o create entro gli ultimi 10 anni e non è necessario che le opere siano inedite.

Art. 4 - Premi
Totale Premi 5.000 €*
2.500 € Premio Progetto
1.500 € Premio Progetto, secondo classificato
1.000 € Premio Opera Singola

Art. 5 - Deadline per aderire
La data di scadenza per l’adesione è fissata per le ore 24 (italiane) del 29 febbraio 2016 10 marzo 2016. Per scadenza si intende il pagamento della quota, mentre le immagini possono essere inserite nell’apposita area online non oltre una settimana dalla data di scadenza.

Art. 6 - Giuria e Selezioni
Entro il 31 marzo 2016 saranno pubblicati online le 5 opere singole e i 10 progetti selezionati che parteciperanno alla mostra finale. Ogni giurato pubblicherà online le sue preferenze per le 10 opere singole e i 10 progetti. Le opere e i progetti che ricevono il maggior numero di preferenze saranno considerate per la mostra finale.

I finalisti saranno scelti dalla giuria internazionale composta da:
Irene Alison, curatrice e giornalista indipendente, Italia
Krzysztof Candrowicz, Hamburg Triennale, Germania
Louise Clements, QUAD, UK
Erik Kessels, Useful Photography, Paesi Bassi
Anna-Alix Koffi, OFF the wall Magazine, Francia

I tre vincitori saranno scelti da Nicoletta Leonardi, professore all’Accademia Albertina di Torino e da Lucia Minunno, curatrice e storica dell’arte.

Art. 7 – Mostra e Vincitori
I vincitori saranno scelti il 13 maggio 2016, durante l’inaugurazione della mostra finale alla FSM Gallery, Firenze. La mostra rimarrà aperta dal 13 maggio al 6 giugno 2016. L’allestimento della mostra delle opere finaliste sarà curato da Nicoletta Leonardi e Lucia Minunno, tenendo conto delle dimensioni spaziali delle sale espositive e delle caratteristiche installative di ciascun progetto.

Art. 8 - Quota di adesione
Online:
Per un' opera 20 €, per ogni opera successiva 15 €.
Per un progetto 70 € (include fino a 10 opere), per ogni progetto successivo 60 €.

Via posta:
In cui vengono inviati tutti i testi ed immagini su CD/DVD o USB necessari per l’inserimento che viene eseguito dallo staff di Celeste – 70 € per un' opera, 110 € per un progetto. Invia a: Skin, Celeste Network, Via Sangallo 23, 53036 Poggibonsi (Siena).

La quota di adesione non è rimborsabile.

Esistono due modalità per pagare la quota di adesione:

1. Online con carta di credito
Online dal tuo account personale in Celeste Network. Se non hai un account fai il Sign-Up nella barra dell’header del sito. Se hai già un account, fai il Login, nel box grafico “Skin” e clicca sul bottone “Partecipa con un Progetto” o “Partecipa con un opera”. Segui la scheda ed esegui il pagamento online con carta di credito tramite PayPal. A seguito del pagamento, l’attivazione è immediata, puoi procedere subito all’inserimento delle opere, delle descrizioni testuali e dello statement del tuo lavoro. Quando hai finito, puoi decidere se pubblicare subito cliccando su “Conferma” oppure, se pensi di dover apportare delle modifiche potrai tornare successivamente a confermare. La prima immagine che inserisci sarà quella che rappresenterà il tuo progetto nelle pagine di Celeste, e sarà quella visualizzata in un formato più grande. Puoi aggiungere un titolo diverso ad ogni immagine che compone il tuo progetto.

2. Bonifico bancario
Potrai fare l’inserimento circa 2 giorni lavorativi dopo il pagamento. Se scegli questa modalità, effettua il pagamento a:
Celeste Network srl - Banco Posta - IBAN: IT74 W076 0114 2000 0000 5409 079 - Bic/Swift: BPPIITRRXXX.
Il pagamento della quota d'iscrizione deve essere effettuato in Euro, senza tasse bancarie o commissioni a carico di Celeste. Lo staff ti invierà un’email non appena il bonifico risulterà accreditato con la conferma dell’attivazione della tua iscrizione. Fai il Login, nel box grafico “Skin”, clicca sul bottone “Inserisci Progetto” o “Inserisci Opera”. Procedi all’inserimento delle opere, delle descrizioni testuali e dello statement. Quando hai finito, puoi decidere se pubblicare subito cliccando su “Conferma” oppure, se pensi di dover apportare delle modifiche potrai tornare successivamente a confermare. La prima immagine che inserisci sarà quella che rappresenterà il tuo progetto nelle pagine di Celeste, e sarà quella visualizzata in un formato più grande. Puoi aggiungere un titolo diverso ad ogni immagine che compone il tuo progetto.

3. Western Union o Money Gram
Invia a - Nome: Steven; Cognome: Music; Indirizzo: San Gimignano (Siena); Paese: Italia.
Assicurati che riceviamo la quota per intero in Euro €, al netto di eventuali spese di trasferimento o l'adesione sarà bloccata. Allega al pagamento la seguente nota: "Pagamento della quota di adesione a Visible White Photo Prize 2016 di..." (nome, cognome indirizzo email), Paese da cui viene inviato il denaro. Ti preghiamo di inviare una email di conferma pagamento a info[at]premioceleste.it con il numero di codice transazione. Non appena riceveremo la quota attiveremo l'iscrizione e potrai inserire l’opera in Skin tramite il tuo account in Celeste.

Art. 9 - Produzione & Trasporto
Gli artisti selezionati ed invitati ad esporre alla mostra alla FSM Gallery, Firenze, saranno responsabili per le spese di produzione delle immagini fotografiche, la realizzazione dei progetti e per il loro trasporto e assicurazione dei viaggi di andata a Firenze e di ritorno, come pure per le proprie spese personali di viaggio per intervenire all’inaugurazione.

Art. 10 - Catalogo
Sarà prodotto un catalogo che comprende le immagini e le presentazioni delle opere singole e dei progetti finalisti, e i testi critici dei curatori di Skin, Nicoletta Leonardi e Lucia Minunno.

Art. 11 - Diritti d'autore
Chi partecipa a Skin detiene tutti i diritti di copyright sulle immagini e testi che inserisce, ma consente a Celeste Network, che le accoglie, e dà l’autorità per un tempo indefinito di utilizzare le stesse immagini o testi nei siti web di Celeste Network, ai fini della pubblicazione online, della comunicazione, della promozione e dell’utilizzo nel catalogo di Skin. Chi partecipa a Skin, sia i fotografi e gli artisti come autori delle opere, sia le persone per loro conto che inseriscono le immagini del progetto dall’account in Celeste, devono essere effettivamente gli autori delle immagini e/o essere le persone in possesso di tutti i diritti delle opere e di tutti gli altri elementi ivi contenuti. I partecipanti garantiscono di aver ottenuto tutte le necessarie autorizzazioni previste dalla legge dalle persone ritratte o dai legittimi rappresentanti. L'organizzazione di Skin non può essere ritenuta responsabile di eventuali controversie tra i partecipanti e terzi che rivendicano il diritto d'autore di un’opera.

*Ai vincitori verrà assegnato il premio corrispondente sul quale sarà operata come per legge una ritenuta alla fonte, a titolo di imposta, nella misura del 25%. La somma sarà trattenuta dall’organizzatore il quale provvederà al pagamento dell'imposta.

Location

Lucia Minunno, curatrice e storica d'arte, Italia

Premiazione e mostra finale


Fondazione Studio Marangoni

Firenze
13 maggio - 6 giugno 2016

Partners


quad     usefulphotography     lodz     off the wall     triennialh


marangoni nuovo    celestenetwork